Notizie

 

Quando si pensa agli effetti negativi della menopausa sulla salute delle donne, il pensiero va soprattutto alle ossa che diventano più fragili facendo lievitare il rischio di fratture. Secondo uno studio statunitense da poco pubblicato sulla rivista Menopause, però, anche la salute orale e in particolare quella delle gengive risente di questi grandi cambiamenti. 

Un recentissimo lavoro apparso sulla prestigiosa rivista Pediatrics, ha messo in relazione una carenza di vitamina D durante il secondo o terzo trimestre di gravidanza e la presenza di carie registrata nei bambini all'età di 1 anno.

Da oggi ci trovate su Doctoralia

Da oggi lo studio dentistico Burlò si aggiunge al network mondiale di medici e professionisti DOCTORALIA. Sarà possibile avere indicazioni sull'ubicazione del centro, trovare i contatti per prenotare e soprattutto lasciare una recensione. Noi ci mettiamo sempre in gioco, eravamo già presenti anche su www.Qsalute.it,  perchè crediamo fermamente che le vostre recensioni possano essere costruttive per noi e aiutare gli altri pazienti a sceglierci. Buona navigazione.

Sbiancamento

Lo Sbiancamento dei denti è una tecnica che permette di ridare ai denti ingialliti soprattutto a causa del tempo, una luminosità e un colore più chiaro e più tendente al bianco. La tecnica è sicura ed efficace nella maggior parte dei casi, purchè venga eseguita da personale abilitato, in strutture idonee e con materiali sicuri.

I carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni di Catania unitamente ai militari della Stazione Carabinieri di Patti hanno sequestrato un ambulatorio odontoiatrico, dove veniva esercitata abusivamente la professione di medico dentista.

Anche l’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza (Itqf) certifica quanto già l’Istituto Ispo nel maggio 2012, per conto di ANDI, aveva indicato: gli italiani non si fidano dei centri odontoiatrici ma preferiscono il dentista privato libero professionista, che per il 93% di loro esprime piena fiducia.
Secondo quanto rilevato dall’Istituto tedesco, e riportato sull’inserto Corriere Economia del 27 maggio, tutte le catene di cliniche odontoiatriche analizzate hanno ottenuto un gradimento insufficiente.

Almeno una volta, per quasi tutti, durante una seduta odontoiatrica, il paziente si è sentito dire dal dentista "questo dente purtroppo è da devitalizzare, cioè dobbiamo togliere il nervo" (ricordiamo che un dente devitalizzato si disidrata, diventa più fragile e si rompe più facilmente). Generalmente, per quanto il concetto di "devitalizzazione" di per sè sia fin da subito evidente ai più, le motivazioni e sopratutto le metodiche, così come le conseguenze nel breve e medio - lungo termine, non sono ben chiare.

 

Ci si sveglia al mattino con una forte sensazione di fastidio in bocca. Le mascelle indolenzite, i denti che fanno male. La prima reazione, di solito, è il timore che sia spuntata un’altra carie. E invece, molto spesso, si tratta di qualcos’altro: il bruxismo. Di che cosa si tratta? Di quel fenomeno per cui, durante la notte, si digrignano i denti, serrando le mandibole e contraendo quindi tutta la muscolatura che presiede alla masticazione. Tutto avviene inconsciamente e quasi sempre nel sonno. Nei casi più seri, accade anche durante il giorno.

La dottoressa  Francesca  Cancellanda, psicologa che  vanta  una  decennale esperienza di lavoro nel team dentale come di assistente alla poltrona, prima di laurearsi, e poi da psicologa. 
Ho avuto modo di ascoltarla in una conferenza nell'ambito della sua attività di formatrice e consuelor nel settore dentale.  
Il suo punto di vista sulla nostra realtà lavorativa quotidiana può aiutarci a gestire meglio alcune  situazioni, per questo le ho posto alcune domande.